DANNO BIOLOGICO E RISARCIMENTI

incidente

DANNO BIOLOGICO E RISARCIMENTI

Il danno biologico, nel diritto italiano, consiste nella lesione dell’interesse, costituzionalmente garantito, all’integrità fisica della persona. Tale integrità è un bene primario, che deve essere tutelato giuridicamente non solo quando la menomazione abbia compromesso, totalmente o parzialmente, definitivamente o temporaneamente, le capacità del soggetto in questione di attendere alle sue ordinarie occupazioni lavorative, ma in tutte le ipotesi in cui la menomazione abbia determinato una lesione del valore biologico dell’individuo.

La legge annuale per il Mercato e la Concorrenza 2017 modifica le regole del risarcimento.

E adesso il danno biologico testimoni-incidentespetta solo dopo esami clinici e strumentali obbiettivi,fatto salvo per i soli casi di lesioni visibili ad occhio nudo come le cicatrici. La valutazione prevede invece una tabella unica nazionale sia per le microlesioni (tra 1 e 9 punti di invalidità) che per le macrolesioni (tra 10 e 100 punti d’ invalidità). All’Istat il compito dell’aggiornamento annuale. Sarà comunque facoltà del giudice aumentare il risarcimento del 20% per le microlesioni e del 30% per le macrolesioni , nel caso in cui ritenga documentata una specifica sofferenza psicofisica.

 

Posted on 24 gennaio 2018 in assicurazione, auto, Senza categoria

Share the Story

About the Author

Leave a reply

Back to Top
8 Marzo

post sponsorizzato 2

×